Tinto Brass: “La Boschi la vedrei bene in un mio film”. Il regista che ha sdoganato il lato B non rinuncia alla provocazione

 

 

Sarà perché è un po’ senile, sarà perché è un regista, sarà perché ha la nomea del voyeur professionista ma Tinto Brass, il “porcone” del cinema italiano, ne ha sparato un’altra delle sue. Vorrebbe il ministro per le Riforme Costituzionali e i rapporti con il Parlamento, la bella Maria Elena Boschi, per un film a luci se non rosse, almeno rosa acceso.

Il caro Tinto Brass, 83 anni, avvezzo ai sederi e seni tondi (anzi più tondi sono, meglio è), è stato il paladino del cinema porno-soft degli anni ’80. Tanto per rinfrescare la memoria dei lettori: è stato lui a fare irrompere le grazie formose di Stefania Sandrelli, Serena Grandi, Debora Caprioglio e Francesca Dellera sugli schermi delle sale italiane, da Trento a Catania. E’ stato ancora lui ad aver sdoganato le grazie femminili rimaste ancora all’algido portamento della Mangano o alla bellezza vieux jeu di Eleonora Rossi Drago, tutte attrici di ottimo livello ma che profumavano troppo di censura e sacrestia.

Con Tinto Brass l’erotismo cambia registro e fa un salto di qualità. Ormai anche il lato B ha trovato il suo campione, con protagoniste dalle forme generose e ruspanti come nei film “La Chiave”, “Miranda” e “Monella”, tanto per citare alcune delle sue opere più famose, diventate ormai un genere.

Memorabile è il racconto che fa lo stesso Brass dei provini a cui sottoponeva le sue attrici ‘callipigiche’: “Veniva chiesto loro di presentarsi rigorosamente nude e per vedere bene quello che mi interessava di più, io buttavo in terra una monetina e gli chiedevo di raccoglierla”. Ho qualche difficoltà a immaginare la stessa scena con la ministra Boschi, anche se non nego la bontà del risultato. Ma io non sono Tinto Brass, ahimè.

Tinto Brass: “La Boschi la vedrei bene in un mio film”. Il regista che ha sdoganato il lato B non rinuncia alla provocazioneultima modifica: 2016-02-24T14:51:49+00:00da berserkrargh
Reposta per primo quest’articolo
2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*