Egitto, nata una mucca a due teste!

Dopo l’agnello dalle sembianze umane, nato in Turchia e sciaguratamente ucciso per superstizione (gli abitanti del villaggio pensavano fosse di cattivo auspicio e che annunciasse un’imminente fine del mondo), ora è il turno della mucca dalla doppia testa egiziana, già divenuta famosa in tutto il mondo.

Episodi di questo genere non sono nuovi, seppur molto rari. Come accadde con la veterana Dolly, infatti, nata nel 1936 e vissuta per ben 13 anni, e Jesse, nata nel 1972 e vissuta per poco meno di un anno, anche il vitellino egiziano sta appassionando, in egual misura, gli animi di genetisti progressisti, favorevoli a clonazioni e mutazioni, e conservatori. Che sia giusto o meno sfruttare questi animali come fenomeni da baraccone è il nocciolo principale della diatriba.

Difficile pronosticare per quanto tempo il vitellino sarà in grado di vivere. A causa del peso delle teste che gravitano sul suo corpo, le zampe non sono in grado di reggerlo e, per ora, è costretto a rimanere sdraiato…

mucca-a-due-teste1936.JPEG

mucca-a-due-teste1972.JPEG

mucca a due teste.JPEG

Egitto, nata una mucca a due teste!ultima modifica: 2010-07-15T16:17:24+02:00da skylineit
Reposta per primo quest’articolo
8 Comments

Rispondi a giuse.d Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.