Rinvenuto a Venezia lo scheletro di una donna vampiro

Il teschio di una donna con un mattone in bocca, risalente al XVII secolo, è stato ritrovato a Venezia.

La salma della donna, secondo gli studiosi, sarebbe stata trovata dai becchini dell’epoca non decomposta ma con ventre gonfio e fuoriscite di sangue dalla bocca e dal naso. Per i veneziani, la donna era una vampira, si nutriva del sangue altrui e diffondeva la peste. Proprio per evitare ciò nella bocca della donna, che morì di peste, venne inserito un mattone, punizione allora inferta ai presunti succhiatori di sangue.

donnavampiro.pngdonna vampiro.jpg

Rinvenuto a Venezia lo scheletro di una donna vampiroultima modifica: 2009-03-11T16:00:00+01:00da skylineit
Reposta per primo quest’articolo
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.